Abbraccio all'albero

Un momento dell’Immersione

IL BOSCO DIVENTA UN CENTRO BENESSERE
e la Ricerca lo conferma

Molte persone, dopo una passeggiata nei boschi o nei parchi alberati, dichiarano di sentirsi meglio, più rilassate, più concentrate.

Perché ci fa bene?
Non si tratta solo di movimento fisico o riposo della vista nella visione di elementi naturali.

La ricerca scientifica ha dimostrato infatti che le piante emettono delle molecole (tra le quali i terpeni) con le quali comunicano tra loro. Ciò che è il loro linguaggio, diventa per noi una fonte di benessere.
Queste sostanze, più o meno volatili, la cui produzione è accentuata da particolari associazioni vegetali “preistoriche” (tipiche della Selva), quando respirate, producono nel corpo umano determinate risposte.
Come genere Homo, siamo vissuti a stretto contatto con le foreste per quasi 300milioni di anni e questo ha fatto sì che il nostro corpo ed i nostri organi di senso, si siano evoluti adattandosi all’ambiente naturale forestale: abbiamo quindi sviluppato tutti quei recettori necessari ad entrare in contatto con le preziose molecole delle piante, per beneficiarne in salute.
L’Immersione forestale svolta nel rispetto di determinate procedure permette di migliorare l’equilibrio fisico e mentale: le guide che vi accompagneranno nel bosco fungeranno da facilitatori, coinvolgendovi in attività fisiche moderate e sensoriali.

NOTE
La pratica salutare delle Immersioni forestali non va in alcun modo a sostituirsi alle terapie prescritte dai Medici del Sistema Sanitario Nazionale o Privato per le varie patologie che un soggetto può avere.
La frequentazione del bosco e l’inalazione dei terpeni non sostituiscono mai i farmaci che persone con determinate patologie devono assumere.
Un’Immersione forestale va considerata come un’attività integrativa, per il miglioramento del benessere della persona. Nei soggetti fragili, con patologie particolari o in caso di semplici dubbi, è sempre opportuno sentire il parere del proprio medico, prima di effettuare un immersione.
Dalle immersioni forestali possono trarne beneficio anche persone con patologie croniche,  suggeriamo previa autorizzazione del proprio medico e comunque avvisando sempre la Segreteria in sede di prenotazione, per poter offrire un servizio migliore soprattutto in caso di esigenze particolari.

Le immersioni forestali sono oggetto di studio, partecipandovi puoi dare il tuo contributo alla Ricerca!
Ciò che caratterizza l’immersione forestale nella Selva di Castelfidardo, secondo il protocollo dell’Associazione Italiana Medicina Forestale (A.I.Me.F. - www.aimef.net ) è l’attenzione alla Ricerca scientifica.
La presenza di tali misurazioni ed il rispetto di determinati protocolli differenziano le Immersioni praticate nella Selva – Forest Bathing Center da altre passeggiate nel bosco.
Ci impegniamo a promuovere la ricerca scientifica per dare ulteriore valore ai boschi e agli ambienti naturali, un ecosistema in equilibrio e la biodiversità sono preziosi per la salute di tutti.

Perché vengono studiate?
Tra i vari scopi statutari dell’A.I.Me.F. vi è quello di operare per il riconoscimento Ministeriale e la Regolamentazione della Medicina forestale come Disciplina di medicina complementare, Prevenzione e Promozione della Salute in modo che possa essere poi facilmente prescritta come metodo di cura, prevenzione e promozione di salute.
Per tali motivi, chi aderisce all’A.I.Me.F potrà contribuire alla Ricerca potendo autorizzare la raccolta di dati sanitari, dati che verranno resi anonimi, non riconducibili alla persona (attraverso la pseudonomizzazione).

Quando avvengono le rilevazioni?
I facilitatori, opportunamente formati, rileveranno alcuni valori prima di effettuare l’Immersione nel bosco e al termine, con l’obiettivo di registrare le eventuali modifiche avvenute dei parametri biologici e biopsicosociali.
Tali dati verranno poi inoltrati all’A.I.Me.F. che, grazie a personale dedicato, competente ed autorizzato, rielaboreranno tutti i dati e verificheranno che effetti ha avuto sulla salute fisica e psichica dei partecipanti, l’aver trascorso del tempo nel Bosco.
La ricerca ha dimostrato fino ad ora che, a seconda del numero di ore trascorse nel bosco, molti valori tendono al miglioramento, agevolando il benessere e la salute della persona.

Come avvengono le rilevazioni?
Le rilevazioni sono NON INVASIVE: vengono rilevati di alcuni parametri biologici con strumentazioni conosciute e meno conosciute e forniti uno o più questionari, relativi alla “percezione”, da compilare.

Cosa viene rilevato?
Alcuni dei parametri che possono venir rilevati:

-          Pressione arteriosa
-          HRV (variabilità del battito cardiaco)
-          Conduttanza elettrodermica
-          Temperatura della cute
-          Pulsossimetria (saturazione ossigeno)
-          Spirometria
-          Questionari per misurare la percezione della salute e lo stress